Croce Rossa Italiana - Comitato Provinciale di Asti

MAR
05
2014

Cena di beneficenza

Cena di beneficenza

Il Comitato Palio di Baldichieri organizza a favore della Croce Rossa Italiana una Cena di Beneficenza che si terrà sabato 29 Marzo alle ore 20.30 presso il Bocciodromo di Baldichieri, in Via garibaldi 20.

Durante la cena saranno serviti 4 antipasti, primo, secondo con contorno e dolce. Il prezzo è di 20,00€, vini inclusi.

Le prenotazioni dovranno pervenire entro il 23 marzo ai numeri 339-21.69.004 oppure 389-13.66.196

· Scarica il documento PDF "Cena Beneficenza"

Informazioni

FEB
26
2014

La Croce Rossa al Carnevale Astigiano 2014

La Croce Rossa al Carnevale Astigiano 2014

Una gradevole domenica di sole ha visto il centro cittadino animarsi di tanti colori e allegria in occasione della tradizionale manifestazione del Carnevale che, per tutta la giornata, ha coinvolto adulti e bambini tra sfilate in costume, coriandoli, musica, spettacoli e laboratori vari realizzati nell’accogliente Piazza Alfieri appositamente allestita.

Il Comitato Provinciale di Asti della Croce Rossa, come sempre presente nelle attività che si svolgono sul territorio cittadino , ha assicurato per tutta la durata della manifestazione l’assistenza sanitaria con la presenza dei suoi volontari e delle Infermiere Volontarie e ha allestito insieme ai giovani dell’Area V uno spazio appositamente dedicato ai piccoli con il il kinder garden e laboratori di trucca bimbi e modella palloncini.

Qui le foto dell'evento.

Informazioni

FEB
23
2014

Partecipazione a recenti conferenze

Partecipazione a recenti conferenze

L'Area IV del Comitato Prov.le Cri di Asti sta svolgendo un’efficace attività di divulgazione della Storia della Croce Rossa e della diffusione dei principi fondamentali del Diritto Internazionale.

La recente partecipazione il 4 febbraio scorso, quale relatrice alla Conferenza organizzata dall’Assessorato all’Istruzione della Provincia di Novara nell’ambito delle celebrazioni delle “Giornate del Ricordo e della memoria”, di S.lla Lucia Portioli Istruttore DIU e Cultore Ciscri del Comitato Prov,le di Asti ha coinvolto studenti e docenti delle Scuole Superiori della Provincia di Novara sul tema della Seconda Guerra Mondiale, l’Olocausto e le deportazioni.

L’intervento di S.lla Portioli ha affrontato i fatti accaduti nel particolare momento storico dell’Armistizio dell’8 settembre 1943 e le sue conseguenze, comprendendo riferimenti all’attività svolta nel periodo dalla Croce Rossa Italiana e dalle Infermiere Volontarie di cui una parte affrontò coraggiosamente la medesima sorte dei militari italiani feriti e deportati per non privarli delle necessari cure mediche.

Nella conclusione dell’intervento si è fatto rilevare come dopo il termine della seconda Guerra Mondiale si sentì l’esigenza di tutelare maggiormente i prigionieri di guerra come i beni e la popolazione civile arrivando all’elaborazione delle quattro Convenzioni di Ginevra del 1949 e dei successivi Protocolli Aggiuntivi del 1977 di cui sono stati riferiti i contenuti.

Il 7 febbraio si è poi concretizzato il primo passo di un progetto indirizzato agli studenti degli Istituti Superiori della città di Asti tramite il quale, in accordo con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Asti, il Comitato Prov.le Cri di Asti e la relativa Area di attività hanno voluto proporre una serie di incontri sul Diritto Internazionale Umanitario e l’approfondimento di una tematica sempre Gli Istruttori DIU Andrea Sciorato, S.lla Nebbiolo Morena e S.lla Lucia Portioli hanno fatto conoscere agli studenti del Liceo Scientifico Vercelli, nei due incontri proposti durante le giornate della Cogestione, la storia della Croce Rossa, i principi fondamentali e lo sviluppo del Diritto Internazionale Umanitario e hanno curato l’approfondimento delle tematiche relative all’Emblema e all’applicazione del Diritto Internazionale Umanitario nella risposta alle emergenze Il 9 febbraio 2014 scorso la rassegna curata dalla Fondazione Biblioteca Astense “Passepartout en hiver” ha ospitato una conferenza dal titolo “Croce Rossa Italiana: da Solferino allo sviluppo del Diritto Internazionale Umanitario” alla quale hanno partecipato quali relatrici le Infermiere Volontarie CRI Morena Nebbiolo e Portioli Lucia Istruttori DIU e Cultori CisCri del Comitato La conferenza si è sviluppata attraverso un racconto storico che ripercorrendo la vita di Henry Dunant ha messo in luce come sia stato l’idealismo e il geniale spirito organizzativo di un uomo a concepire l’dea di creare un’istituzione internazionale a carattere umanitario per mitigare, per quanto possibile, le sofferenze causate dalla guerra e come anche l’ Italia aderì ai quei principi sottoscrivendo anch’essa la prima Convezione del 1864.

Il percorso narrativo si è snodato attraverso un viaggio tra culture e istituti diversi, religioni e usanze, consuetudini che fin dai tempi più remoti prendevano già in considerazione la tutela di cose e persone durante i conflitti armati, per arrivare poi a definire maggiormente, dopo la nascita del Diritto Internazionale Umanitario , la protezione dell’ambiente, della popolazione, dei beni culturali, il divieto di produzione, utilizzo e conseguente distruzione di armi che possono provocare sofferenze eccessive od avere effetti indiscriminati attraverso norme di portata internazionale.

Qui alcune foto delle conferenze.

Informazioni

FEB
13
2014

Campionati Sciistici delle Truppe Alpine

Campionati Sciistici delle Truppe Alpine

Si sono svolti nei giorni compresi tra il 27 e il 31 gennaio 2014 i Campionati Sciistici delle Truppe Alpine (CaSta), giunti alla 66° edizione, a Sestriere, nel comprensorio della via Lattea, già teatro delle Olimpiadi Invernali del 2006.

La manifestazione, ideata nel 1931 per valutare il livello operativo e di preparazione fisica delle unità degli Alpini attraverso un confronto agonistico tra i migliori elementi di tutti i reparti, è stata articolata in cinque giornate di gare in cui si sono confrontati oltre 1.000 militari di cui 200 appartenenti a 15 nazioni estere (Afghanistan, Austria, Bulgaria, Francia, Gran Bretagna, Germania, Libano, Macedonia, Oman, Romania, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svizzera, Ungheria).

Le Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana hanno partecipato ai Campionati Nazionali di Sci che si sono svolti nell’edizione 2014 dei CaSta con una rappresentanza di tredici atlete provenienti dall’intero territorio nazionale, di cui sette afferenti ai vari Ispettorati della Regione Piemonte, che si sono cimentate nelle discipline di slalom gigante e sci di fondo.

Tra loro un’Infermiera Volontaria dell’Ispettorato Prov.le II.VV. di Asti, S.lla Morena Nebbiolo, che ha preso parte alle gare di sci di fondo in località Pragelato nella giornata di mercoledì 29 gennaio 2014 classificandosi al secondo posto ritornando al Comitato Prov.le Cri di Asti con la medaglia d’argento.

S.lla Morena Nebbiolo, ha alternato momenti di performance sportiva con l’attività di assistenza sanitaria di primo soccorso unitamente ad altre venti Infermiere Volontarie presenti alle gare, al personale sanitario delle FF. AA. e del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana.

Ecco le sue parole al rientro dalla manifestazione:

E' stata un esperienza veramente bella, seppur faticosa. Piacevole e informale il clima instauratosi con le sorelle presenti alla manifestazione , con le abbiamo condiviso momenti di lavoro, freddo, solidarietà e allegria. E’ stato un alternarsi di lavoro nel clima rigido della montagna , per assicurare l’assistenza sanitaria a bordo delle piste di discesa, al poligono di tiro, alle gare di biathlon, e di fondo.

Poi la partecipazione attiva alle gare, la cerimonia di apertura che ha visto sfilare le nostre sorelle, come al termine la cerimonia di chiusura dei giochi, la presenza e l’assistenza al concerto della fanfara della brigata alpina taurinense.

Ma è stata un’occasione per trascorrere anche momenti veramente emozionanti come la serata del concerto, che ci ha regalato istanti davvero commoventi con i brani suonati e il clima creatosi all'interno del teatro stesso. Non sono certo mancati momenti difficili, come quelli che hanno visto coinvolte tre nostre S.lle che si sono infortunate durante la gara ma che abbiamo gestito al meglio lavorando in collaborazione e con il giusto spirito di croce rossa e tutto si è poi risolto nel modo migliore.

Lo spettacolo delle montagne, la fiaccolata dove le immagini possono rendere l'idea del clima freddo con la nebbia e la neve, le emozioni vissute non sono facilmente traducibili in parole, ma è senza dubbio un esperienza che invito tutte a fare .

Il fatto di poter condividere con S.lle di tutta l'italia questi giorni è stato anche una crescita, un confronto, un qualcosa che rimarrà sempre nel cuore”.

Qui le foto dell'evento.

Informazioni

FEB
05
2014

Selezioni 34° Corso Istruttori DIU 2014

Selezioni 34° Corso Istruttori DIU 2014

I conflitti armati sono una triste realtà nel contesto attuale ragione per cui è necessario disporre di norme a portata internazionale che ne limitino gli effetti nei confronti delle persone e dei beni civili e che proteggano alcuni gruppi di persone particolarmente vulnerabili.

Questo è l'obiettivo del Diritto Internazionale Umanitario di cui le Convenzioni di Ginevra del 1949 e i relativi Protocolli Aggiuntivi del 1977 ne sono più conosciuta espressione mentre un importante insieme di norme di diritto consuetudinario ne costituiscono il principio e fonte supplementare di diritto.

In questo contesto la creazione delle prime Società di soccorso ai militari feriti che ha portato alla nascita della Croce Rossa e la conclusione di un primo trattato internazionale (la I Convenzione di Ginevra del 1864) allo scopo di garantire la protezione dei feriti sul campo di battaglia, hanno visto l'inizio di un percorso volto a sviluppare questo complesso di regole e norme del Diritto Internazionale Umanitario.

Nello specifico norme che devono essere rispettate in ogni circostanza e avendo riguardo a tutte le persone che esse proteggono senza discriminazione alcuna e questo per poter assicurare la sopravvivenza di quei valori irrinunciabili dell'umanità.

La conoscenza da parte di tutti di questi importanti fondamenti è essenziale nella considerazione che informazione, comprensione e sviluppo di questi concetti possono assicurare sia la sopravvivenza dei valori umani come il rispetto della dignità connessa ad ogni aspetto della vita umana contribuendo così in maniera attiva al mantenimento della pace.

Compito istituzionale della Croce Rossa a garanzia dell'effettiva applicazione del Diritto Internazionale Umanitario è appunto curarne la diffusione rendendone noti i principi e il relativo percorso di nascita e sviluppo ed è per meglio assolvere a questa importante attività che è previsto un percorso di formazione che consente di diventare Istruttori di Diritto Internazionale Umanitario.

Si comunica quindi che è stata pubblicata sul sito nazionale www.cri.it la circolare relativa alla Selezione per il XXXIV Corso Naz.le Istruttori Diu di cui all’allegato.

Si ricorda che i termini per la presentazione delle domande di partecipazione alle selezioni per il 34° Corso Nazionale di Formazione Istruttori DIU scadranno il 28 febbraio 2014 e che le selezioni si terranno a Roma nei giorni 7, 8 e 9 marzo 2014.

Obiettivo del Corso, rivolto esclusivamente a tutti i Volontari della CRI - compresi gli appartenenti ai Corpi Ausiliari - è di consentire ai partecipanti di approfondire la conoscenza del Diritto Internazionale Umanitario ai fini della sua diffusione.

Il Corso si svolgerà nel periodo dall'11 al 24 luglio 2014, presso una struttura formativa CRI.

· Scarica il documento PDF "Circolare Selezione XXXIV CORSO Nazionale di Formazione Istruttori D.I.U. 2014"
DIC
23
2013

Corso per aspiranti Volontari di Croce Rossa as Asti

Corso per aspiranti Volontari di Croce Rossa as Asti

Il Comitato Prov.le Cri di Asti nell’ambito della campagna di reclutamento 2014 organizza un Corso per aspiranti Volontari di Croce Rossa.

La presentazione del Corso si svolgerà il 16 gennaio 2014 presso la sede del Comitato Prov.le in Via Ugo Foscolo n.7 alle ore 21.

Il Corso si articolerà con lezioni bisettimanali a partire dal giorno 20 gennaio 2014 e quindi al lunedì e al giovedì dalle ore 21 alle ore 23.

Per informazioni si possono contattare i numeri: 0141/41.77.41 – 334/66.50.640

Indirizzo e-mail: volontari.cpasti@piemonte.cri.it

Informazioni

DIC
22
2013

Truccabimbi a Castagnole Monferrato

Truccabimbi a Castagnole Monferrato

Si è svolta il 22 dicembre 2013 presso l’Oratorio Parrocchiale di Castagnole Monferrato la tradizionale “Festa di Natale” organizzata dalla Proloco di Castagnole e Valenzani.

In questa occasione ai volontari della Croce Rossa Provinciale in possesso della specializzazione di Truccabimbi è stato affidato il compito di caratterizzare l’animazione rivolta ai partecipanti più piccoli.

La Referente Provinciale Cri Elide Gherlone ricorda come la specializzazione del Truccabimbi sia ricompresa in quella più ampia dei Truccatori ed i Simulatori della Croce Rossa Italiana prevista e articolata in un apposito Regolamento Nazionale per le discipline di Trucco e Simulazione.

I Truccatori e i Simulatori sono Volontari adeguatamente istruiti a specifiche tecniche di trucco e recitazione volte a rendere quanto più reale possibile la simulazione di un evento che produca traumi fisici sulla persona, utilizzabili in occasione di esami, corsi di formazione, manifestazioni, gare ed esercitazioni di Primo Soccorso e Protezione Civile.

Il corso di truccabimbi articolato in lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche prevede al suo termine un periodo di apprendistato per quei volontari che ampliando la propria formazione saranno poi disponibili a ravvivare con la loro attività l'intrattenimento dei piccoli.

Un modo diverso ma efficace per sostenere e diffondere l’attività della Cri partecipando alle varie iniziative proposte a livello cittadino come si è verificato in occasione del Carnevale astigiano, della Notte dei Musei organizzata dal Comune di Asti per la festa di Halloween, nel reparto di Pediatria dell’Ospedale Cardinal Massaia.

Informazioni

DIC
05
2013

Conferenza "Le donne di casa Savoia nella storia delle Infermiere Volontarie" a Vercelli

Conferenza "Le donne di casa Savoia nella storia delle Infermiere Volontarie" a Vercelli

Si è concluso un breve ciclo di conferenze organizzate a Vercelli nel mese di ottobre e poi a Novara sabato 30 novembre 2013 organizzate da una collaborazione tra enti ed associazioni presenti nell’ambito dei rispettivi territori provinciali.

A questi due incontri è stata invitata a partecipare , quale relatrice, S.lla Lucia Portioli, Infermiera Volontaria e Cultore CisCri del Comitato Prov.le Cri di Asti.

L’argomento dell’intervento esposto nella conferenza di Vercelli del 4 ottobre 2013 dal titolo ”Le donne di casa Savoia nella storia delle Infermiere Volontarie” ha permesso di ripercorrere le origini della Storia della Croce Rossa con riferimento al relativo periodo storico.

In tale contesto nacque il Comitato Milanese di soccorso ai militari feriti e malati in tempo di guerra di cui alti patroni furono Re Vittorio Emanuele II ed il principe ereditario Umberto I.

A seguire la narrazione di notizie e fatti riguardanti alcune Donne di Casa Savoia ad iniziare dalla Regina Margherita che svolse un’attività importante nell’ambito delle Dame della Croce Rossa con la promozione dell’ iniziativa di apertura della prima scuola per Infermiere Volontarie della Cri.

Poi un’esposizione di notizie su Elena di Orleans ,Duchessa d’Aosta che fu una delle prime allieve che frequentò appunto la Scuola per Infermiere Volontarie e poi divenne Ispettrice Generale dal 1911 conosciuta da tutti anche per le sue molteplici attività in campo umanitario.

Mentre in chiusura il riferimento alla principessa Maria Josè di Piemonte e alla sua designazione quale Ispettrice Nazionale ( 1/09/1939) ha dato rilievo all’importante opera da lei svolta nella riorganizzazione del Corpo delle II.VV.

Nella Conferenza del 30 novembre 2013 che si è svolta a Novara l’argomento sviluppato da S.lla Lucia Portioli riportava questo titolo: ”La Croce Rossa Italiana e le Infermiere Volontarie nella 2° Guerra Mondiale - Bianca Rossa Operosa Presenza”.

Preceduto dall’inquadramento del momento storico con riferimento ai giorni dal 3 all’8 settembre 1943 e ai fatti accaduti successivamente la relazione è proseguita con l’esposizione di notizie riferite all’armistizio, l’attività svolta in quel periodo sia della Croce Rossa in generale che dalle Infermiere Volontarie e l’opzione che determinò la deportazione e l’internamento in appositi campi e installazioni nei territori tedeschi di molti soldati italiani catturati, rastrellati nei giorni immediatamente successivi alla proclamazione dell'Armistizio di Cassibile.

E non solo perché anche combattenti malati, medici, cappellani, le sorelle italiane, comprese chi di loro era mobilitata all’estero, e che non scelsero l’opzione furono dichiarati internati militari e divisero la stessa sorte.

La conclusione ha riportato poi il discorso sulla considerazione che dopo il termine della seconda guerra mondiale si sentì l’esigenza di tutelare maggiormente i prigionieri di guerra ed anche i beni e la popolazione civile arrivando all’elaborazione delle quattro Convenzioni di Ginevra del 1949 che sono state richiamate nel loro contenuto principale.

Qua le foto della conferenza tenuta a Novara.

Informazioni

DIC
04
2013

Conferenza sul centro di ascolto "L'Orecchio di Venere" del 26/11/2013

Conferenza sul centro di ascolto "L'Orecchio di Venere" del 26/11/2013

Si è conclusa martedì 26 novembre 2013 nell’accogliente Sala Pastrone del Comune di Asti una serie di appuntamenti durati cinque giorni e realizzati con l’intento di informare e sensibilizzare la popolazione sulla delicata tematica che ogni anno registra più morti degli incidenti stradali o delle malattie nelle donne fra i 40 e i 50 anni.

Rilevante è stata la presenza e la partecipazione di pubblico alla conferenza “Parola all’esperienza”, che ha dato spazio in prima persona al Centro di Ascolto “L’Orecchio di Venere” della Croce Rossa Italiana che ormai da quattro anni offre supporto e sostegno alle persone (donne, minori, anziani) vittime di violenza.

Il Centro di Ascolto nel corso del tempo si è inserito perfettamente nel contesto della provincia e non solo essendo collegato 24 ore su 24 con il numero nazionale antiviolenza 1522 e collabora quotidianamente con le realtà istituzionali territoriali (Comune, Regione, Provincia, Forze dell’Ordine, Cisa, Cogesa ecc.).

Infatti ospite in apertura l’intervento del Colonnello dell’Arma dei Carabinieri Dott.Federici che ha rinnovato questo sodalizio di intenti e finalità rivolte anche ad un discorso aperto alla prevenzione della violenza.

Mentre la Dott.ssa Francesca Dalcielo, Presidente della Sezione Astigiana dello Zonta Club, ha voluto consegnare alla Referente del Centro di ascolto S.lla Elisa Chechile il ricavato del service organizzato, sabato 16 novembre, all’hotel Salera, con la tradizionale bagna cauda a scopo benefico.

Anche l’Assessore alla Cultura e alle Manifestazioni del Comune di Asti Massimo Cotto ha consegnato il ricavato dei biglietti venduti con l’apertura dei Musei durante i cinque giorni della manifestazione che serviranno a sostenere una parte dei costi del letto segreto.

Il Presidente del Comitato Provinciale di Asti della Croce Rossa ha ringraziato il Centro per l’importante opera svolta sul territorio e ha illustrato come sia diventato un vero e proprio riferimento per quanti si trovano in situazioni di difficoltà.

Presenti anche il coordinamento donne della Cgil e numerose altre associazioni che si occupano in qualche modo dell’argomento, il Vice Sindaco Avv.Davide Arri, l’Assessore alle Politiche Sociali Vercelli.

I relatori della Conferenza S.lla Elisa Chechile, l’Avv.Gligora, il Dott.Silvestri, la psicologa e volontaria Dott.ssa Silvia Cussotto si sono alternati nell’esposizione grazie all’intervento dell’Avv.Francesca Maccario in veste di moderatore.

L’Avv.Gligora con una brillante esposizione ha aggiornato i presenti sul recente decreto legge antiviolenza approvato nel corso del 2013, mentre il Dott.Silvestri ha introdotto la presentazione della psicologa e volontaria del Centro Dott.ssa Cussotto relativamente ai risultati rilevati dall’analisi di un certo numero di questionari sulla percezione della violenza somministrati ai Volontari della CRI di tutta la Provincia di Asti.

Molti sono stati gli interventi al dibattito che è seguito e ha chiuso la Conferenza.

Qua le foto dell'evento.

DIC
02
2013

Mercatino di Natale

Mercatino di Natale

Il Comitato Provinciale della Croce Rossa di Asti, in occasione delle prossime festività natalizie, partecipa all’ormai consueto mercatino di Natale che ogni anno si svolge nelle piazze astigiane.

Curerà infatti l’ allestimento di un proprio punto espositivo e di vendita di prodotti alimentari e di oggettistica realizzati da aziende produttici locali e il ricavato della vendita sarà destinato ad una raccolta fondi a sostegno delle tante attività di cui la Croce Rossa astigiana si occupa.

Di seguito l’indicazione delle date,dei luoghi e degli orari in cui potrete visitare il mercatino ed essere accolti dai volontari del Comitato Prov.le Cri di Asti che saranno simpaticamente a disposizione per consigliarvi nei vostri acquisti:

  • 7/8 dicembre 2013 con orario dalle 10.00 alle 19.30 in Piazza San Secondo
  • 14/15 dicembre 2013 con orario alle 10.00 alle 19.30 in Piazza San Secondo
  • 21 dicembre 2013 con orario dalle 10.00 alle 19.30 in Piazza San Secondo
  • 22 dicembre 2013 con orario dalle 10.00 alle 19.30 nella parte coperta del Centro Commerciale il Borgo antistante la scala mobile

Informazioni

OTT
30
2013

Esame Infermiere Volontarie ad Asti

Esame Infermiere Volontarie ad Asti

Tempo di esami anche presso l’Ispettorato Prov.le Infermiere Volontarie della Croce Rossa di Asti.

Il Comitato Provinciale Cri di Asti ha visto impegnate, nella mattinata di venerdì 25 ottobre 2013, le allieve II.VV. Diop Aida Faye e Simondi Sonja nell’esame finale di Diploma del Corso di studi per Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana secondo il programma approvato con D.M. del 9 novembre 2010.

Il percorso formativo si è articolato in due anni di frequenza a lezioni teoriche, che si sono svolte presso la sede del Comitato Provinciale C.R.I., ed è stato completato dal tirocinio pratico presso l’Ospedale Civile Cardinal Massaia di Asti.

Le neo diplomate Infermiere Volontarie dell’Ispettorato Prov.le II.VV. di Asti, Diop Aida Faye e Simondi Sonja, sono state costantemente seguite oltre che dai Docenti del corso anche dall’Ispettrice Prov.le II.VV. S.lla Teresa Marciano, dalla Referente per la Scuola II.VV. S.lla Maria Luisa Invernizzi e per il tirocinio ospedaliero da S.lla Tiziana Bruno.

L’impegno profuso è stato grande ma i risultati non si sono fatti attendere: la Commissione Esaminatrice si è complimentata con le Sorelle che entrando a far parte del Corpo delle Infermiere Volontarie rinnovano la propria disponibilità a partecipare alle attività del Comitato Provinciale della Croce Rossa di Asti.

La Commissione esaminatrice per il conseguimento del Diploma era composta dal Dott. Mazzilli Giuseppe, Presidente, Rappresentante del Ministero della Salute, Sorella Emanuela Bigatti, Delegato Tecnico del Comitato Centrale CRI – Ispettrice Regionale II.VV., Dott. Bruno Guadagnin , Direttore del Corso (Docente), Ten. Med. Enrico Santagata, Rappresentante Sanità Militare, Dott.Enzo Scassa 1° Membro Docente, S.lla Lucia Portioli 2° Membro Docente, Sorella Teresa Marciano Ispettrice Prov.le II.VV.

Qui le foto dell'evento.

OTT
29
2013

Esame Infermiere Volontarie a Canelli

Esame Infermiere Volontarie a Canelli

Mercoledì 23 ottobre 2013, presso la sede del Comitato Locale Cri di Canelli, si sono svolti gli esami di passaggio dal 1° al 2° anno e di Diploma delle allieve Infermiere Volontarie dell’Ispettorato Locale Infermiere Volontarie di Canelli.

Ora l’Ispettrice Locale II.VV. S.lla Bruna Benevolo può contare su tre infermiere volontarie neo diplomate che hanno brillantemente sostenuto l’esame di Diploma superando nella mattinata del 23/10/2013 prove scritte ed orali : S.lle Letizia Abregal, Beatrice Cauli e De Paola Teresa.

Ancora un anno di studio e tirocinio, prima di giungere alla conclusione del percorso formativo per l’allieva Salova El Haroui che con ottimi risultati ha superato l’esame di passaggio dal l 1° anno al 2° anno del Corso di studi previsto per ottenere la qualifica di Infemiera Volontaria della Croce Rossa Italiana.

Le S.lle sono state seguite nel periodo della formazione dalla Referente per la Scuola II.VV.S.lla Antonella Scavino che ha collaborato con l’Ispettrice Locale II.VV.S.lla Bruna Benevolo per la riuscita del Corso.

La Commissione esaminatrice per il conseguimento del Diploma era composta dal Dott. Salvatore Caltabiano, Presidente, Rappresentante del Ministero della Salute, Sorella Emanuela Bigatti, Delegato Tecnico del Comitato Centrale CRI – Ispettrice Regionale II.VV., Dott.ssa Luisella Martino , Direttrice del Corso (Docente), Ten. Med. Enrico Santagata, Rappresentante Sanità Militare, Sorella Lucia Portioli 1° Membro Docente, Dott. Pierluigi Bertola 2° Membro Docente, Sorella Bruna Benevolo Ispettrice Locale II.VV.

La Commissione per il passaggio al 2° anno era composta da Sorella Emanuela Bigatti Presidente, Delegato Tecnico del Comitato Centrale CRI – Ispettrice Regionale II.VV., Dott.ssa Luisella Martino Direttrice del Corso, Sorella Rosanna Montepeloso 1° Membro Docente, Dott. Pierluigi Bertola 2° Membro Docente, Sorella Bruna Benevolo Ispettrice Locale II.VV.

Qui le foto dell'evento.

OTT
10
2013

Obesity Day 2013

Obesity Day 2013

La giornata mondiale dedicata alla sensibilizzazione sul tema dell’obesità, è stata istituita nel 2001 e si svolge ogni anno il 10 Ottobre.

Quest’anno riporta il titolo “Rimbocchiamoci le maniche” e ha visto coinvolte sul territorio della città di Asti l’associazione ADI, il personale del Reparto di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Ospedale Civile Cardinal Massaia Clinica e le Infermiere Volontarie della Croce Rossa in grado di fornire agli interessati informazioni e materiale divulgativo.

Il progetto Obesity Day coinvolge i centri ADI (Servizi di Dietetica e Nutrizione Clinica, Servizi Territoriali, Centri Obesità) nel campo specifico della prevenzione e della cura dell'obesità e del sovrappeso ponendosi come finalità:

  • sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti dei rischi dell'obesità e del sovrappeso
  • spostare l’attenzione sull’obesità da problema estetico a vero e proprio problema di salute
  • informare la popolazione della possibilità di poter disporre di validi punti di riferimento tecnico nella cura di obesità e sovrappeso

L’iniziativa che è stata patrocinata dal Comune di Asti si è svolta in un padiglione allestito appositamente in Piazza San Secondo con la struttura messa a disposizione dal Comitato Provinciale della Croce Rossa di Asti nella quale le Infermiere Volontarie dell’isp.Prov.le di Asti hanno prestato la loro attività volontaria.

Qui le foto dell'evento.

AGO
07
2013

Partecipazione al Progetto della Croce Rossa Italiana "I care your children - Una vacanza per loro"

Partecipazione al Progetto della Croce Rossa Italiana "I care your children - Una vacanza per loro"

Si è svolta a Roccapietra (VC) dal 21 luglio al 4 agosto, l'edizione 2013 del Campo della Croce Rossa Italiana "I care your children - Una vacanza per loro".

Anche le Infermiere Volontarie dell’Ispettorato Prov.le II.VV di Asti hanno partecipato all'evento che quest’anno è giunto ormai al suo undicesimo appuntamento ed è considerato un progetto che rientra nell’ambito delle attività di emergenza e socio-assistenziali della Croce Rossa.

Le S.lle unitamente ai volontari hanno collaborato sia nelle operazioni di allestimento e mantenimento della funzionalità del campo sia dedicandosi all’assistenza e alla cura degli 80 bambini, provenienti dalla provincia di Vercelli Biella e Novara, segnalati dai Servizi Sociali Territoriali e dei 10 bambini provenienti dalla Croce Rossa di Karlovac (Croazia), tramite un progetto locale che accoglie minori con gravi situazioni sociali.

Tante le attività che si sono svolte sia sul territorio valsesiano, come gite in montagna, sport, giornate in piscina sia al Campo di Valpietra con la partecipazione ai vari laboratori tra cui quelli di lavorazione del cuoio e del vimini per cercare di rendere ai piccoli ospiti un periodo di vacanza piacevole e spensierata.


Qui le foto dell'evento.

AGO
03
2013

Partecipazione alla Mostra "Quando la Patria chiamava" a Migliandolo

Partecipazione alla Mostra "Quando la Patria chiamava" a Migliandolo

La Biblioteca Comunale di Portacomaro nella Sezione distaccata di Migliandolo ha una simpatica consuetudine: quella di organizzare ogni anno e nella ricorrenza della Festa Patronale, una mostra fotografica ed oggettistica a tema che coinvolge tutti gli abitanti della Frazione di Migliandolo nella ricerca di quanto necessario per il suo allestimento.

Nelle ultime edizioni tanti temi sono stati rappresentati: “Quando eravamo tre rioni”, “I matrimoni”, “Come eravamo” tutti con esposizioni di fotografie , oggetti e vestiti d’altri tempi forniti dagli abitanti del posto.

Quest’anno l’intera Mostra è dedicata al ricordo degli imponenti eventi bellici che hanno visto la chiamata alle armi, in occasione della Grande Guerra e della Seconda Guerra Mondiale, di tante persone appartenenti alle diverse famiglie residenti nella Frazione e nel circondario.

Tutti hanno spontaneamente collaborato, con gli organizzatori dell’evento, arricchendo l’esposizione con piccoli pezzi di storia provenienti dai ricordi custoditi dalle proprie famiglie.

Anche la Croce Rossa di Asti ha ricevuto una particolare e gradita richiesta: quella di aiutare la ricostruzione del periodo con le divise delle Infermiere Volontarie e del personale di assistenza sanitaria del Corpo Militare.

Infatti è stata ricreata un’ambientazione in cui sono state esposte sia la divisa delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa sia la divisa di un Milite del Corpo Militare ,nel modello utilizzato presso il 68° Ospedale da Campo, unitamente all’attrezzatura proveniente da un treno ospedale in servizio sul fronte Russo durante la Seconda Guerra Mondiale.

La mostra che è stata visitata sabato 3 agosto 2013 in occasione della sua inaugurazione , da una rappresentanza delle Infermiere Volontarie e del Corpo Militare del Comitato Provinciale della Croce Rossa di Asti, si è rivelata una ricca fonte di preziose notizie e ricostruzioni sulla storia del nostro territorio astigiano.

Qua le foto dell'evento

Informazioni