Croce Rossa Italiana - Comitato Provinciale di Asti

FEB
23
2014

Partecipazione a recenti conferenze

Partecipazione a recenti conferenze

L'Area IV del Comitato Prov.le Cri di Asti sta svolgendo un’efficace attività di divulgazione della Storia della Croce Rossa e della diffusione dei principi fondamentali del Diritto Internazionale.

La recente partecipazione il 4 febbraio scorso, quale relatrice alla Conferenza organizzata dall’Assessorato all’Istruzione della Provincia di Novara nell’ambito delle celebrazioni delle “Giornate del Ricordo e della memoria”, di S.lla Lucia Portioli Istruttore DIU e Cultore Ciscri del Comitato Prov,le di Asti ha coinvolto studenti e docenti delle Scuole Superiori della Provincia di Novara sul tema della Seconda Guerra Mondiale, l’Olocausto e le deportazioni.

L’intervento di S.lla Portioli ha affrontato i fatti accaduti nel particolare momento storico dell’Armistizio dell’8 settembre 1943 e le sue conseguenze, comprendendo riferimenti all’attività svolta nel periodo dalla Croce Rossa Italiana e dalle Infermiere Volontarie di cui una parte affrontò coraggiosamente la medesima sorte dei militari italiani feriti e deportati per non privarli delle necessari cure mediche.

Nella conclusione dell’intervento si è fatto rilevare come dopo il termine della seconda Guerra Mondiale si sentì l’esigenza di tutelare maggiormente i prigionieri di guerra come i beni e la popolazione civile arrivando all’elaborazione delle quattro Convenzioni di Ginevra del 1949 e dei successivi Protocolli Aggiuntivi del 1977 di cui sono stati riferiti i contenuti.

Il 7 febbraio si è poi concretizzato il primo passo di un progetto indirizzato agli studenti degli Istituti Superiori della città di Asti tramite il quale, in accordo con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Asti, il Comitato Prov.le Cri di Asti e la relativa Area di attività hanno voluto proporre una serie di incontri sul Diritto Internazionale Umanitario e l’approfondimento di una tematica sempre Gli Istruttori DIU Andrea Sciorato, S.lla Nebbiolo Morena e S.lla Lucia Portioli hanno fatto conoscere agli studenti del Liceo Scientifico Vercelli, nei due incontri proposti durante le giornate della Cogestione, la storia della Croce Rossa, i principi fondamentali e lo sviluppo del Diritto Internazionale Umanitario e hanno curato l’approfondimento delle tematiche relative all’Emblema e all’applicazione del Diritto Internazionale Umanitario nella risposta alle emergenze Il 9 febbraio 2014 scorso la rassegna curata dalla Fondazione Biblioteca Astense “Passepartout en hiver” ha ospitato una conferenza dal titolo “Croce Rossa Italiana: da Solferino allo sviluppo del Diritto Internazionale Umanitario” alla quale hanno partecipato quali relatrici le Infermiere Volontarie CRI Morena Nebbiolo e Portioli Lucia Istruttori DIU e Cultori CisCri del Comitato La conferenza si è sviluppata attraverso un racconto storico che ripercorrendo la vita di Henry Dunant ha messo in luce come sia stato l’idealismo e il geniale spirito organizzativo di un uomo a concepire l’dea di creare un’istituzione internazionale a carattere umanitario per mitigare, per quanto possibile, le sofferenze causate dalla guerra e come anche l’ Italia aderì ai quei principi sottoscrivendo anch’essa la prima Convezione del 1864.

Il percorso narrativo si è snodato attraverso un viaggio tra culture e istituti diversi, religioni e usanze, consuetudini che fin dai tempi più remoti prendevano già in considerazione la tutela di cose e persone durante i conflitti armati, per arrivare poi a definire maggiormente, dopo la nascita del Diritto Internazionale Umanitario , la protezione dell’ambiente, della popolazione, dei beni culturali, il divieto di produzione, utilizzo e conseguente distruzione di armi che possono provocare sofferenze eccessive od avere effetti indiscriminati attraverso norme di portata internazionale.

Qui alcune foto delle conferenze.

Informazioni

Torna all'elenco delle notizie