Croce Rossa Italiana - Comitato Provinciale di Asti

AGO
05
2014

1° Corso Regionale Propedeutico per Operatori Centri Ascolto Antiviolenza

1° Corso Regionale Propedeutico per Operatori Centri Ascolto Antiviolenza

Il Centro di Ascolto “L’Orecchio di Venere” ha tenuto a Cassine il 1° Corso Regionale Propedeutico per Operatori Centri Ascolto Antiviolenza della Croce Rossa Italiana. Dopo cinque anni di attività il Centro ha accolto le numerose richieste di formazione da parte della Croce Rossa.

Dopo cinque anni di attività il Centro L’Orecchio di Venere ha dedicato il primo corso propedeutico regionale per operatori Centri Ascolto Antiviolenza della CRI ai volontari della Croce Rossa. L’ente che ospita il Centro ha così potuto beneficiare dell’esperienza e della professionalità degli operatori maturata in questo periodo di attività, dando ai volontari l’opportunità di avere una formazione adeguata alla futura creazione di nuovi centri ascolto antiviolenza.

L’esigenza è nata dall’esperienza stessa dei volontari, che spesso si trovano ad affrontare situazioni di difficoltà e di violenza a cui vorrebbero essere in grado di dare una risposta efficace.

Tre sono state le giornate di formazione durante le quali sono stati trattati vari aspetti del problema, grazie alla competenza di una psicologa, un consulente legale (avvocato), un counselor e un rappresentante delle forze dell’ordine (Maggiore dei Carabinieri).

L’esperienza è risultata essere molto positiva, sia da parte dei partecipanti, che dei formatori, che hanno saputo coinvolgere l’aula anche attraverso esperienze pratiche, quali simulazioni di colloqui.

E’ stato quindi raggiunto l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sul problema violenza, dando la possibilità di rispondere meglio alle esigenze delle vittime che spesso vivono nell’isolamento il loro dramma (il loro vissuto traumatico). Tutto ciò anche grazie alla condivisione delle esperienze personali e professionali di tutti i partecipanti che rappresenta la base dell’attività de l’Orecchio di Venere.

Il corso si è concluso con la consegna degli attestati di partecipazione e profitto a 40 nuovi operatori.

All’apertura dei lavori erano presenti le massime cariche della Croce Rossa Italiana. Madrina d’eccezione Maria Teresa Letta, Vice Presidente Nazionale, la Dott.ssa M.Clotilde Goria Delegato Nazionale di Area 2, il Presidente Regionale del Dott. Antonio Calvano. il Presidente Provinciale del Comitato di Asti Dott. Stefano Robino, la Referente del Centro di Ascolto “L’Orecchio di Venere” Dott.ssa Elisa Chechile Infermiera Volontaria dell’Ispettorato Prov.le II.VV. di Asti.

Nel corso di questi ultimi mesi il Centro di Ascolto “L’Orecchio di Venere” del Comitato Prov.le Cri di Asti è stato protagonista in diverse attività. Il Centro di Ascolto si è fatto promotore di percorsi formativi presso le Scuole e il 10 marzo 2014 ha concluso un progetto formativo realizzato per gli alunni delle Scuole Medie di Fubine dal titolo: “Le domande della mia età – l’adolescenza” seguito poi il 5 aprile 2014 dalla Scuola Media Statale Jona di Asti con la realizzazione di “Basta, tutti giù per terra”.

Nell’ambito delle attività di service realizzate dallo Zonta Club a favore del Centro di Ascolto si ricorda il recital dell’attrice Claudia Penoni “Giù le mani dalle donne” svoltosi l’8 maggio presso la Sala Pastrone del Teatro Alfieri di Asti. L’attrice, dopo la rappresentazione, ha poi voluto simpaticamente intrattenersi con la Referente del Centro di Ascolto ed alcuni operatori.

Il Centro di Ascolto “L’Orecchio di Venere “ ha preso parte ad un pomeriggio culturale organizzato dalla Biblioteca di Fontanile in collaborazione con lo Zonta Club nell’ambito della rassegna “Incontri con l’autore” in occasione della presentazione del libro “I labirinti del male” curata dal Generale dei Carabinieri Luciano Garofano.

Qui potete trovare alcune foto delle attività svolte dal Centro di Ascolto.

Torna all'elenco delle notizie