Croce Rossa Italiana - Comitato Provinciale di Asti

MAG
27
2015

Partecipazione al Corso di Formazione per giornalisti dell'Ordine dei Giornalisti del Piemonte

Partecipazione al Corso di Formazione per giornalisti dell'Ordine dei Giornalisti del Piemonte

Venerdì 15 maggio gli operatori del Centro di Ascolto “L’Orecchio di Venere” hanno tenuto il Corso di Formazione per giornalisti, organizzato dall’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, dal titolo “Accogliere, ascoltare, proteggere: a difesa delle vittime di violenza di genere. Quando per informare bisogna essere informati”. L’incontro formativo si svolto presso la sede di Mondovì del Cfp Cebano-Monregalese.

Al Corso hanno partecipato una settantina di giornalisti provenienti non solo dal Cuneese, ma da altre provincie piemontesi e della Liguria. Docenti, oltre al gruppo della C.R.I. di Asti del Centro di Ascolto “L’Orecchio di Venere” – formato dalla Infermiera Volontaria dott.ssa Elisa Chechile, dagli avvocati Rossella Glìgora e Francesca Maccario, dal maggiore dei Carabinieri Angelo Lano e dalla psicoterapeuta Silvia Cussotto, è stato il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti dell’ODG del Piemonte, il giornalista monregalese Raffaele Sasso.

Prima dell’inizio degli interventi – nella sala de “I Gelsi” – è stato proiettato il filmato, realizzato dalla regista Marzia Pellegrino, che ha raccolto le drammatiche testimonianze di donne vittime di violenza e di come il trauma sia stato vissuto anche dai familiari.

Al momento formativo hanno presenziato il Presidente del Comitato Prov.le C.R.I. di Asti Dott. Stefano Robino e la Referente del Centro di Ascolto “L’Orecchio di Venere” di Mondovì S.lla Giuliana Turco.

La sede di Mondovì de “L’Orecchio di Venere” è stata inaugurata sabato 18 aprile scorso presso il Comitato Locale della C.R.I. Questo secondo Centro in Piemonte, dopo quello di Asti, è stato avviato grazie al percorso formativo ideato e realizzato dai docenti astigiani, sulla base della loro esperienza quinquennale di accoglienza, ascolto e accompagnamento alle vittime di violenza. La sede di Mondovì ha adottato pertanto, per il suo funzionamento, le linee guida e il regolamento del Centro di Asti ormai consolidate.

“L’Orecchio di Venere" di Asti, ha tra i suoi obiettivi dei prossimi anche la prese in carico del disagio vissuto dai maltrattanti.

Qui sono disponibili le foto dell'evento.

Torna all'elenco delle notizie